Idee regalo per viaggiatori – Natale 2009

Messaggi

Informazione / Messaggi 108 Views

Aggiornamento: idee regalo per viaggiatori – Natale 2011

Il Natale è alle porte e ancora non avete trovato il regalo perfetto per gli amici sempre in viaggio? Ecco allora qualche suggerimento per chi deve ancora chiarirsi le idee per tutte le tasche, ovviamente da aggiungere ai consigli pubblicati lo scorso natale (e che hanno riscosso un discreto successo, a giudicare dalle vostre e-mail):

Hi-tech

 

  • Per i viaggiatori hi-tech il vero must del 2010 sarà sicuramente un reader per porter leggere i propri e-book ovunque, senza dover mettere in valigia chili e chili di libri.
    • Tutti i fan della tecnologia hanno esultato alla notizia che annunciava finalmente la vendita di Kindle in Italia (prezzo ufficiale 259,00 euro), così come alla vendita dell’applicazione per iPhone e iPhone Touch che rende possibile la lettura dei testi nel formato Kindle sullo smartphone di Apple. Occorre però considerare che la maggior parte dei libri in formato compatibile sono in inglese, così come le riviste e i quotidiani.
    • Kindle e-book reader

    • Tra i concorrenti più gettonati di Kindle vi è senza dubbio iLiad che per un prezzo non proprio contenuto (549,00 euro) promette un’altissima risoluzione senza alcun affaticamento per la vista, il tutto in poco più di 500 gr.
    • Nella stessa fascia di prezzo troviamo invece Cybook, che troviamo in versione “pocket”, delle dimensioni di un palmare (Cybook Opus solo 150gr di peso, prezzo circa 249,00 euro) e standard (Cybook Gen3, prezzo circa 280,00 euro) e che come i concorrenti permette di leggere i formati più diffusi, compresi PDF e HTML.
  • Per chi viaggia molto portando con sé gadget tecnologici vari, un regalo veramente utile è HYmini Lite, del quale ho trovato la segnalazione sul blog di Girls Geek Dinner (uno dei miei siti italiani preferiti): si tratta di un piccolo caricabatterie che accumula energia tramite il vento (ma anche tramite la normalissima presa di corrente o tramite la porta usb del computer) per poi poter caricare i dispositivi di vario tipo, dal cellulare al lettore mp3; in più HYmini è interamente costruito in materiale biodegradabile ed ecologico (principalmente PLA, ottenuto dal mais) e può essere alimentato anche dalle batterie solari in dotazione (o acquistabili separatamente), il cuio involucro è composto da cartone trattato per resistere alle intemperie.

Libri e guide di viaggio

Nonostante la comodità delle guide in pdf e i vari formati utilizzabili su palmari e smartphone, le guide e i libri di viaggio hanno sempre il loro fascino, e personalmente non potrei mai rinunciare completamente alla sensazione di sfogliare le pagine cartacee, magari di un testo che è già passato per le mani di altri appassionati lettori. Quindi per gli irriducibili del libro ecco alcuni spunti per i regali natalizi:

  • Per chi viaggia tenendo gli occhi aperti sulle nuove tendenze in fatto di arte e cultura, consiglio questa piccola ma imperdibile guida: Carnet Hangar Design Group. Travel guide and more. Letting ideas take the flight. Indirizzi per viaggiatori evoluti e nomadi culturali. Ediz. italiana (ed. Marsilio, 10,00 euro). Si tratta di una guida compilata da professionisti della comunicazione, del design, della grafica e architetti selezionata dall’agenzia di comunicazione Hangar Design Group, e che segnala circa 1800 location in 200 differenti città, concentrandosi sui luoghi che non troverete sulle “solite” guide. Personalmente ho già inserito questo libretto nella mia personale wishlist, e spero di riceverlo a breve per poterlo testare e recensire.
  • Per chi si preoccupa per la situazione economica, ma anche per chi odia gli sprechi ed è attento alla sostenibilità: Turisti in braghe di tela. Oltre 100 proposte e consigli per andare in vacanza nonostante la crisi (ed. Terre di Mezzo, 9,80 euro); si tratta di un’utile collezione di consigli per visitare le mete più conosciute così come quelle meno note, risparmiando e elimando il superfluo e concentrandosi invece su diverse modalità di viaggio e scoperta dei luoghi.
  • Per tutti quei viaggiatori per i quali il viaggio è uno stile di vita e non un hobby, la scelta quasi obbligata sono le guide Chat@win: come suggerisce il nome si ispirano direttamente alla concezione della vita e del viaggio di Bruce Chatwin, e per ogni destinazione propongono mappe e notizie aggiornate direttamente dalla redazione e dai viaggiatori della community, con una veste editoriale accattivante che ricorda i taccuini Moleskine (dei quali Chatwin ha riproposto il mito); le destinazioni proposte sono tantissime, da Roma a Berlino, da Parigi a Londra e altro ancora.

Taccuini, agende & co.

Per chi non parte se non ha un taccuino e una buona scorta di lapis o penne, c’è l’imbarazzo della scelta! Sono infatti sempre più numerose le novità in questo settore che sembra non conoscere crisi.

  • MoleskinePer i fan del Moleskine, che sicuramente hanno già provato tutti i “classici” del genere, niente di più sfizioso che le nuove agende giornaliere pocket in edizione limitata con copertina in pelle, decorata dall’artista catalano;
  • Lonely Planet Box 2010: contiene un calendario per il nuovo anno e un taccuino speciale per gli appuntamenti di viaggio. Le foto del calendario sono selezionate tra quelle della community di Lonely Planet Italia.

Accessori da viaggio

  • Borse da valigia: pochi oggetti mi sono stati veramente utili quanto le borse per separare gli abiti in valigia. Immaginate di dover fare viaggi in cui visitate molte destinazioni e dovete continuamente fare/disfare la valigia: se come me non siete persone particolarmente ordinate, il rischio è quello di infilare abiti e biancheria alla rinfusa, complicandosi inutilmente la vita. Le suddette borse permettono invece di separare il contenuto della valigia in contenitori leggeri e trasparenti (la parte superiore è in genere fatta di rete, in modo da poter vedere il contenuto), che grazie a misure in genere standard possono combinarsi in valigia per riempirla sfruttando al meglio lo spazio; una volta giunti a destinazione possono essere tranquillamente trasferiti in un cassetto, minimizzando il rischio di dimenticarsi oggetti nel comò dell’albergo. Esistono molte marche e modelli acquistabili sul web, stranamente in molti casi non ne è previsto l’acquisto da parte di clienti italiani, quindi per chi non riesce a trovare queste opzioni nei negozi della propria città (io non li ho mai trovati) l’alternativa più economica è scegliere la versione di Muji, acquistabile tramite lo shop on-line ufficiale ad un prezzo veramente contenuto (tra i 6,00 e i 9,00 euro). Per una soluzione più articolata invece sono impareggiabili i prodotti della linea Pack-it® di Eagle Creek, completamente modulare e con alcune soluzioni veramente pratiche, come il Double Cube, dotato di due scomparti di cui uno impermbiabile per riporre gli indumenti bagnati o che non avete avuto tempo di lavare prima di partire, isolandoli così dal resto del bagaglio.
  • Per l’amica che non riesce a separarsi mai dal proprio iphone, ormai il gadget preferito da chi è sempre in viaggio, un’idea originale è una custodia molto “low tech” come la deliziosa Felt iPone Buddy Cozy in feltro, fatta a mano, in vendita su Etsy; Nello stesso shop è possibile comprare un’altrettanto deliziosa custodia per la macchina fotografica digitale, sempre rigorosamente in feltro, con dettagli cuciti a mano.
  • Per chi non può far a meno del libro preferito, per i lettori compulsivi che sfidano anche le intemperie, l’idea regalo perfetta è senza dubbio la custodia portalibro Vagabondo di Corso Vercelli (19,00 euro) dotata di elastico/segnalibro, manico e tracolla, è impermeabile e capiente, e può essere usata anche per portare un’agenda.
  • Chi viaggia molto, soprattutto per lavoro, ed è magari costretto a passare ore in areoporti e stazioni, potrebbe gradire il Flghtable, un trolley all’apparenza normalissimo che però è dotato di un supporto estraibile che lo trasforma in un tavolino in grado di sopportare anche il peso di un notebook. Di fatto un tavolo portatile che è possibile sfruttare ovunque, senza mai perdere d’occhio il proprio bagaglio.

E le vostre idee regalo per un Natale da viaggiatori? Avete qualche “asso nella manica”? Rispondete al sondaggio o commentate qui sotto </div>
                            

                                                    <div class= Read more

Comments